In questo sito utilizziamo i cookies

continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Per saperne di piu'

Approvo

Bikin'Gavoi desidera informare gli Utenti che il proprio sito utilizza unicamente cookies c.d. “tecnici”: si tratta di cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente; non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure. Inoltre, all’interno dei cookies tecnici utilizzati dal sito web, vengono utilizzati anche cookies c.d. “analytics”, assibilabili ai cookies c.d. “tecnici”, in quanto utilizzati soltanto a fini di ottimizzazione del sito, direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. Infine, si specifica che il sito web non utilizza alcun tipo di cookie atto alla profilazione dell’utenza.

 

Relativamente, quindi, ai soli aspetti di natura tecnica, cookies tecnici e protocolli, desideriamo informare che:

• I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web possono acquisire, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

• Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli Utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'Utente. Questi dati possono essere utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime e aggregate sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di eventuali responsabilità, in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito. In generale, al di là della tipologia di cookies utilizzati dal presente sito web, desideriamo informarLa che, oltre alle tutele previste dalla normativa vigente, sono disponibili eventuali opzioni per navigare senza cookie, quali a titolo di esempio: Blocca i cookie di terze parti: i cookie di terze parti non sono generalmente indispensabili per navigare, quindi puoi rifiutarli per default, attraverso apposite funzioni del tuo browser. Attiva l'opzione Do Not Track: l'opzione Do Not Track è presente nella maggior parte dei browser di ultima generazione. I siti web progettati in modo da rispettare questa opzione, quando viene attivata, dovrebbero automaticamente smettere di raccogliere alcuni tuoi dati di navigazione. Come detto, tuttavia, non tutti i siti web sono impostati in modo da rispettare questa opzione (discrezionale). Attiva la modalità di "navigazione anonima": mediante questa funzione puoi navigare senza lasciare traccia nel browser dei dati di navigazione. I siti non si ricorderanno di te, le pagine che visiti non saranno memorizzate nella cronologia e i nuovi cookie saranno cancellati. La funzione navigazione anonima non garantisce comunque l'anonimato su Internet, perché serve solo a non mantenere i dati di navigazione nel browser, mentre invece i tuoi dati di navigazione continueranno a restare disponibili ai gestori dei siti web e ai provider di connettività. Elimina direttamente i cookie: ci sono apposite funzioni per farlo in tutti i browser. Ricorda però che ad ogni collegamento ad Internet vengono scaricati nuovi cookie, per cui l'operazione di cancellazione andrebbe eseguita periodicamente. Volendo, alcuni browser offrono dei sistemi automatizzati per la cancellazione periodica dei cookie.

Ci buttiamo a rotta di collo verso il lago e percorriamo in pochi minuti la 128, che lo costeggia, fino all'Hotel Taloro. Siamo all'ingresso del nostro parco avventura.

L'approccio è: percorrere le riva destra del fiume per un lungo tratto, guadare il più in alto possibile passando al versante desulo/ovoddese e quindi guadagnare quota per affacciarci sulla valle da un qualsiasi punto panoramico.

Tutto questo a parole.

La riva fonnese l'abbiamo già percorsa diverse volte e quindi non regala più sorprese. Ci sono poche strade e non si inventa molto. Infatti arriviamo al guado obbligato che ci costringe a decidere se continuare a salire, ma sula riva opposta, oppure dare inizio al nostro progetto di cercare la quota.

Lasciamo le bikes e ci muoviamo a piedi per capire meglio cosa offre il posto e, visto l'orario, decidiamo di puntare il naso al cielo e trovare una via in salita.

Ci inoltriamo nel bosco e con una serie di tornanti e bellissime gallerie di vegetazione ci troviamo indietro nel tempo. Incontriamo una vecchia macchina che sembra essere stata parcheggiata anni fa. E' quasi integra e la vegetazione se ne è impossessata quasi per intero, lasciando vedere solo la coda. Abbiamo difficoltà a capire di cosa si tratta. Sembra una Fiat 131, ma ha i fari rettangolari e le luci posteriori non hanno la caratteristica forma a T rovesciata, sembra una Fiat 125 ma a forse è troppo nuova. Sembra tardi e basta! Avanti.

Infine ci perdiamo.

Raggiungiamo un rudere ancora fornito di carriola e pentola e pensiamo di scendere. Abbiamo Anche la possibilità di salire ma il satellite ha detto che il nostro giro sarebbe troppo lungo per un pomeriggio di inizio autunno. C'eravamo posti le cinque come tempo limite per cambiare direzione e sono le sei. Non possiamo perdere ulteriore tempo.

Imbocchiamo la discesa e dopo duecento metri i rovi sono inflessibili. Non si passa. Facciamo ancora un giro a piedi per verificare la situazione ma non abbiamo alternativa.

No future!!! Torniamo indietro.

Siamo costretti a prendere un'altra stradina che, vediamo dal cielo, si fermerà poco più avanti... ma va verso un ovile. Ergo, verso una strada. Qualche passaggio in free-ride e su sentieri di animali ci porta in pochi minuti a destinazione. Quello che dalle foto satellitari sembrava essere un'ovile non è altro che un rudere. Attimo di delusione. Ma è tardi.

Imbocchiamo una strada che porta al "guado della scarpa piena" e onoriamo il rito millenario che prevede che chiunque guadi il fiume in quel punto in mtb debba riempirsi almeno una scarpa d'acqua. Possiamo sottrarci ad un rito così vecchio e sentito?

Ora siamo lontani da casa ma... a casa! Conosciamo infatti la strada e dobbiamo solo percorrerla. Anche ad occhi chiusi.

Ragioniamo sulla fortuna che abbiamo avuto ad avere il segnale dati sul cellulare nonostante fossimo lontani da tutto. Ci ha permesso di vedere dove eravamo e trovare una via d'uscita senza girare a vuoto per troppo tempo o percorrere a ritroso la strada già fatta. Così invece possiamo mappare un'ulteriore passaggio.